Diete

Il peso ideale per uno sportivo

Non basta solo l'indice di massa corporea: ad incidere sono anche la composizione e lo sport praticato.

Il peso è sempre un fattore alquanto variabile per ogni persona, a prescindere dallo stile alimentare a dalla dieta che segua. Spesso di sparla di tabelle del peso, con dati ideali per ogni persona (solitamente divisa per sesso, età e altezza), ma non si considera mai la variante sportiva. E non vi è nulla di più sbagliato! Questo perché anche lo sport che pratichi nella vita può andare a determinare il peso ideale, considerando poi il tipo di prestazioni che dovrai riuscire a garantirti.

Se le tabelle del peso non riflettono per forza i rapporti per altezza e peso degli atleti, in che modo si può conoscere la media corretta? Chi è un atleta prettamente rivolto alla resistenza fisica, dovrà necessariamente attingere a maggior energia. Il peso forma sportivo è quindi un argomento ancora troppo poco chiaro, ma è tempo di mettere i puntini sulle “i”.

Peso ideale: che cosa devi sapere se sei uno sportivo

Come accennato poco fa, lo sport che scegli di praticare prevede determinati requisiti a livello fisico, e quindi il peso forma varia in base all’attività praticata e al fabbisogno calorico del singolo. Non tutti sanno che il grasso corporeo si forma con due tipologie di grasso:

  • Quello corporeo essenziale: è presente nel midollo, ma anche negli organi e nei tessuti nervosi. E’ quello che non si deve mai toccare, e non bisognerà perderlo;
  • Di conservazione: è la nostra riserva di energia, che tendiamo ad accumulare se terminiamo quella in eccesso. Al contriamo andrà a diminuire quando si consuma più energia di quella che introduciamo con il cibo.

Parlando con i numeri si può dire che il primo tipo di grasso è pari al 3% della massa corporea maschile e 12% per le donne. La differenza è data dalle funzioni ormonali e dalla gravidanza. La percentuale del grasso totale va tra il 12% e 15% nei giovani uomini, mentre sale dal 25% al 28% per le ragazze.

Che sport pratichi?

Pensi davvero che un bodybuilder possa pesare e mangiare come un calciatore? Assolutamente no, anzi: il primo dovrà puntare ad aumentare la massa magra e incrementare il peso, ovviamente senza però mettere su grasso corporeo. A livello fisico sono nettamente differenti, poiché i calciatori sono spesso medio alti, tonici, ma non muscolosi e possenti quanto un culturista.

Chi pratica il football americano o il rugby, ha chiaramente un peso e una struttura fisica molto importante. Questo perché serve sempre una potenza esplosiva e massima forza, esattamente come accade per gli sprinter e i velocisti. Se invece pensiamo alla maratona, gli atleti sono spesso magrissimi, poiché vi è un alto rapporto tra potenza e peso. Per loro serve sempre avere un livello di grasso corporeo bassissimo, così come il peso stesso.

Non è facile riconoscere degli standard, ma le differenze sono ben visibili: un nuotatore, per esempio, si presenta con muscolatura decisa, un fisico snello e altezza importante. I pattinatori invece avranno una struttura pressoché lineare e un peso leggero, ma dovranno avere gambe veloci, scattanti e massimo equilibrio. Andiamo a osservare l’indice di massa corporea per poter così definire qual’è il peso ideale di uno sportivo.

peso ideale sportivo

Conclusioni

Riuscire sempre a mantenere il giusto peso corporeo è utile per conoscere lo stato di salute generale del proprio io. Ma ottimizzare il tuo peso, in base all’attività sportiva che fai, è fondamentale per riuscire a migliorare la prestazione, ed evitare anche spiacevoli infortuni. Un velocista ha una struttura muscolare importante, poiché deve essere reattivo e impeccabile sulla breve distanza. Ma se proviamo a metterlo davanti a una salita, il suo peso lo porterà a bloccarsi. Considera che, secondo dati fatti da esperti, un runner che ha anche solo un kg in più, rischia di perdere fino a 2.5”/km. Calare di peso, per un runner è importante, ma con la giusta attenzione, poiché si corre il rischio di arrivare all’anoressia. Ecco perché c’è sempre un medico professionista dietro a questi atleti.

E’ fondamentale avere un peso adatto alla propria struttura: perdere chili tanto per farlo non servirà a nulla, ma avere peso in eccesso rischia di penalizzare la prestazione. Chi pratica uno sport di resistenza dovrà quindi tener conto di questi dati:

  • Un uomo sportivo dovrà avere un Indice di Massa Corporea pari a 22 punti, con una massa grassa che non dava oltre il 12%;
  • Una donna invece si ferma a 20 punti con una percentuale di massa grassa che arriva al 20%.

Se ti alleni 3 volte a settimana avrai quindi una tipo di reazione diversa rispetto al tuo amico che si allena 5 volte. I suoi allenamenti lo porteranno a perdere sicuramente peso, e per questo dovrà prevedere una dieta che sia mirata, normocalorica e da allenamento. Non bisogna ridurre le calorie, ma introdurne la giusta quantità per fare fronte al training.

Tags
Mostra di più

Alessandra Battistini

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli simili

Back to top button