Salute

Indice di massa corporea: impara a valutare il tuo peso

Vediamo come si calcola questo dato e che cosa di svela sul nostro corpo.

Il peso, il dimagrimento e l’attività fisica, sono sempre tematiche molto calde, soprattutto se vengono connesse. A prescindere dal tipo di intenzioni che hai, tra voglia di dimagrire e potenziamento muscolare, è bene conoscere l’importanza dell’Indice di Massa Corporea. L’IMC è un parametro fondamentale, che permette di poter fare una valutazione del tuo peso. Per scoprire a quanto ammonti bisogna considerare il rapporto tra altezza e peso (i due valori sono espressi in metri e kg).

Il valore che si ottiene è utile per stabilire una serie di categorie specifiche come sottopeso, normale, sovrappeso e fortemente sovrappeso. Con l’IMC potrai quindi capire che tipo di programma seguire, tra alimentazione ed allenamento, per uno stile di vita sano. Ma quanto è affidabile il suo risultato, se consideriamo che non prende in causa il genere e la differenza tra massa grassa e muscolare?

La formula per calcolare l’Indice di massa corporea

Partiamo dalla formula per poter calcolare questo valore: massa corporea in kg / statura in m2. Questo vuol dire che se una persona è alta 190 centimetri e pesa 80 kg, il calcolo dovrà essere: 80 / (1,90 x 1,90). Il risultato sarà quindi 80 / 3,61, che porta a un valore totale di 22,1.

Per capire il significato di questo “punteggio”, è bene fare riferimento alle 4 categorie che, per l’Organizzazione Mondiale della Sanità, rappresentano l’IMC:

  • Sottopeso: valore < 19;
  • Normale: tra 19 e 24;
  • Sovrappeso: tra 25 e 30;
  • Obesità: > 30.

Per ogni diversa fascia di età e periodo di vita vi sarà quindi un indice medio considerato corretto e idoneo. I valore desiderabile è in crescita man mano che aumentano gli anni, anche se dopo i 75 anni si segnala una diminuzione, visto che il peso tende ad abbassarsi. Chiaramente non è un valore da considerare in gravidanza, poiché una donna incinta non può sottoporsi a questo tipo di parametro, visti i cambiamenti che vive il suo corpo.

Tra i 19 e 24 anni, il valore è compreso tra 19 e 24 punti, mentre tra i 25 e 34, l’IMC è a 20 – 25. Tra i 35 anni e i 44 si arriva a quota 21 – 26; tra 45 e 54 il valore è 22 – 27; dai 55 a 64 anni si arriva a 23 – 28 punti. Quando si superano i 65 anni il valore si assesta tra 24 e 29.

Considerazioni sull’IMC

Come abbiamo accennato, l’IMC è un parametro valido per ottenere un’idea in merito al tuo peso corporeo. La sua formula semplice permette in pochi istanti di conoscere la categoria di appartenenza di una persona. Si nota però che la formula non prevede diversi fattori, che sono correlati prima di tutto al genere, ma anche alla corporatura e quindi alla massa muscolare e grassa.

E’ quindi un valore basico, che però non entra nello specifico. Una persona che si allena con grande costanza e sviluppa un’imponente muscolatura, potrebbe ottenere un valore falsato. I muscoli pesano più del grasso e quindi questo sportivo peserà di più di una persona più in carne. Non dovrai quindi allarmart,i se l’IMC risulterà essere più elevato.

Abituati quindi a considerare l’Indice di Massa Corporea come un valore indicativo, che è pratico ma che non prevede fattori specifici. In particolare non considera le differenze del caso legate al sesso e alla massa delle persone.

Tags
Mostra di più

Alessandra Battistini

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli simili

Back to top button