Diete

Dieta senza glutine: che conseguenze può avere senza intolleranza?

Senza allergie specifiche, non è opportuno seguire questa dieta: scopriamo il perché.

Si parla con sempre maggior insistenza della dieta senza glutine, capace spesso di promettere grandi benefici per la tua salute. Questo è vero, anche se in parte! Le polemiche sono ancora molto accese, poiché questo regime alimentare, è adatto a chi ha particolari allergie, ma rischia di diventare una moda. E come sappiamo, le mode spesso creano problemi non indifferenti!

Molte persone hanno iniziato ad affidarsi a questo stile alimentare, perché convinte che potesse far dimagrire. Ma non è affatto certo che abbia questo tipo di effetto sul nostro corpo, anche se il glutine è di certo un elemento non fondamentale per il nostro organismo. Non è considerato corretto seguire una dieta senza glutine senza un’intolleranza, ma è preferibile chiedere consigli a uno specialista. Ma cerchiamo di capire il perché!

Occhi aperti quando si parla di dieta senza glutine

E’ stato spiegato più volte dagli esperti che la dieta senza glutine è un trattamento ideale solo per le persone che hanno un’intolleranza. Se hai bisogno di eliminare questa sostanza per evitare di stare male è un conto, ma se viene fatto per voci e convinzioni, allora è bene sfatare una serie di falsi miti che si sono diffusi.

E’ ideale se soffri di malattie infiammatorie che possono colpire l’intestino, e nel caso di malattie autoimmuni. Si considera adatta anche per tutte quelle persone che hanno alterazioni ormonali o neurologiche. Insomma prevede una serie di problematiche che non dovranno mai essere banalizzate o prese alla leggera. Non è una delle ultime diete lampo che arrivano dall’America, ma ha delle indicazioni specifiche.

Se non hai questo bisogno reale, è bene evitare dieta senza glutine, perché non è detto che apporti benefici a chiunque la segua.

Quando l’intolleranza c’è: sintomi della celiachia

Il glutine, se assunto da chi ha un’intolleranza causa problemi di digestione. I sintomi più comuni sono:

  • Stitichezza o diarrea;
  • Gas intestinale;
  • Dolore addominale;
  • Pesantezza.

Si aggiungono anche, in casi estremi, problemi alla pelle, disturbi del sonno ed eccessiva stanchezza. E’ difficile, ancora oggi, capire come sia nata questa intolleranza, ma provoca un’infiammazione della mucosa dell’intestino tenue. Successivamente lavora su un’atrofia dei villi intestinali; ecco perché non è opportuno scherzare con questo tipo di dieta.

Considera che una persona celiaca ha spesso problemi nella perdita di peso, poiché non è capace di assorbire le sostanze derivanti dal grano. Chi elimina ingredienti senza l’allergia, potrebbe perdere il controllo del suo peso e addirittura ingrassare più velocemente.

Conclusioni sulla dieta senza glutine

Come noterai anche i supermercati si sono attrezzati a dovere, e hanno sempre più prodotti senza glutine. Una persona potrà mangiarli di tanto in tanto, ma non sostituirli con una dieta equilibrata se non ha intolleranze. Sono essenziali per arricchire la dieta dei celiaci, ma sono anche più ricchi di grassi rispetto ai prodotti con glutine. Ecco perché è giusto precisare che non è uno stile alimentare volto a perdere i chili di troppo.

Se scegli di tua spontanea volontà questa dieta solo per seguire una tendenza del momento, stai rischiando di affacciarti a un’alimentazione che è più monotona rispetto a quanto siamo abituati. E sicuramente è anche impropria rispetto ai tuoi bisogni!

Tags
Mostra di più

Articoli simili

Back to top button