Diete

Dieta in quarantena: che cosa mangiare per mantenersi in forma?

In un momento di forte pressione è importante seguire una serie di consigli per un'alimentazione sana.

La quarantena può mettere a dura prova il nostro equilibrio psico-fisico e portarci ad aumentare di peso, soprattutto se conduciamo una vita sedentaria. Oltre a seguire l’invito di fare esercizio fisico in casa, è opportuno anche sfruttare una serie di consigli utili per provare una corretta dieta in quarantena. Mangiare bene è importante, anche se molto spesso ciò che prevale è la ricerca di alimenti o cibo che ci appaghi. L’insofferenza stimola l’appetito e con lui arriva la cosiddetta “fame nervosa”, ma a tutto questo c’è una soluzione!

Per evitare di vedere il cibo come mezzo di consolazione, è necessario cambiare mentalità rispetto al proprio stile alimentare. Scopriremo di seguito che tipo di alimenti è quindi preferibile consumare in questo periodo, cercando di adattare questo nuovo stile di vita alla dieta mediterranea.

Quali vitamine consumare durante la dieta in quarantena

Prima di iniziare è opportuno dire una cosa: non stiamo parlando di metodi di prevenzione da coronavirus, ma bensì di un apporto alimentare che sia equilibrato e adatto alla maggior parte delle persone. Il nostro organismo ha bisogno costante di vitamine, e in particolare di alcuni alimenti che garantiscano sazietà. Vediamo quali:

  1. Scegli albicocche, carote, un po’ di olio extra vergine di oliva e carne di pollo, bovino, suino ed equino per garantirti il giusto apporto di vitamina A;
  2. Frutta e verdura in grandi quantità, partendo da agrumi, ciliegie, fragole, kiwi e broccoli, radicchio, pomodori, spinaci per la vitamina C.
  3. Un po’ di burro, latte intero, pesce, carne di manzo, tuorlo d’uovo e funghi sono ottimali per introdurre vitamina D;
  4. E infine non dimenticare le mandorle, il pepe, peperoncino in polvere e la paprika, che sono ottimali per insaporire i nostri piatti e introdurre vitamina E.

In linea generale è giusto alternare pranzi e cene a base di carne o pesce, ma anche crostacei o uova, senza rinunciare ai latticini, ai cereali integrali e ai legumi.

Non esagerare con le centrifughe

Molte persone si sono abituate a introdurre regolarmente le centrifughe nella propria dieta, ed è una buona abitudine, anche se è necessario porre un limite. Gli esperti consigliano di non esagerare con gli abbinamenti, ma limitarsi a estrarre un paio di verdure e un frutto. Preferisci tra tutti il finocchio, il sedano e la mela, viste soprattutto le loro proprietà. Questo terzetto è ottimale anche per il senso di sazietà che riesce a garantire dopo averlo consumato. In alternativa è possibile anche provare con una centrifuga a base di mela, cetriolo o finocchio.

E’ vero poi che sarebbe anche opportuno non trascorrere tutta la giornata davanti alla tv, tra divano e merende eccessive. Il tuo corpo deve invece essere sempre allenato e ben mantenuto, partendo quindi dalla combinazione tra un po’ di sport domestico e un’alimentazione adeguata.

Tags

Alessandra Battistini

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli simili

Back to top button