Alimenti

Tè rosso: i benefici della bevanda che aiuta a perdere peso

Ha proprietà diuretiche, ma anche dimagranti se associata a una dieta.

Diverse culture mondiali supportano da tempo l’uso del tè rosso, una bevanda che è diventata nota per essere diuretica, ma possiede molte altre proprietà. E’ diventata oggi la vera essenza di massima salute e anche di controllo del peso corporeo. A livello nutrizionale, è ricca di antiossidanti, vitamine e minerali che la rendono così valida per favorire la buona salute. E’ anche utile per la prevenzione di determinate malattie, poiché contiene principi attivi antinfiammatori.

E per chi volesse dimagrire? E’ il tipo di prodotto che fa proprio per te! Non deve essere considerata come un rimedio infallibile e miracoloso. Impossibile dire che sia una portentosa bevanda brucia grassi, ma ha una serie di effetti che la rendono molto utile. Vediamo quali sono!

I benefici legati all’uso del tè rosso

Se una persona si abitua regolarmente a usare questo tè particolare, potrà sfruttare i seguenti vantaggi:

  • Rallenta l’invecchiamento delle cellule: grazie alla presenza di polifenoli, si va a inibire l’azione dei radicali liberi verso le cellule.
  • Ottimo diuretico: è perfetto per eliminare la ritenzione idrica e quindi, pur non colpendo o attaccando direttamente il grasso, aiuta a perdere peso. Considera che accumulare liquidi può portare a guadagnare fino a 3 kg di peso.
  • Aiuta la digestione: stimola la secrezione di succhi gastrici, oltre a velocizzare anche la metabolizzazione di alimenti complicati da digerire. Riesce anche a lavorare nell’intestino per eliminare in modo rapido le tossine.
  • Controlla il colesterolo: pulisce molto bene le arterie e abbassa i livelli di colesterolo cattivo, oltre che dei trigliceridi.
  • Aiuta a perdere peso: deve essere chiaramente abbinato a una dieta equilibrata, ma riesce a permetterti di perdere i chili di troppo. Chiaramente non è efficace se fai un uso eccessivo di junk food, alcol e cibi molto grassi.

Per poter aumentare l’azione legata alla perdita di peso, abbinalo a prodotti che hanno già proprietà dimagranti, come per esempio la cannella. In media sarà opportuno consumare non più di 3 tazze di tè rosso ogni settimana. Il suo consumo potrà essere protratto per un massimo di un mese. A quel punto è bene fare una piccola pausa ed eventualmente ricominciare.

Controindicazioni del tè rosso

Quando si guardano i benefici di un alimento o di una bevanda, è fondamentale anche considerare il tipo di controindicazioni che può causare. Presenta al suo interno un elevato contenuto di teina, che è responsabile dell’accelerazione della frequenza cardiaca. Questo porta a stimolare in modo eccessivo il sistema nervoso. Per questo è preferibile che NON venga assunto con regolarità nelle seguenti condizioni:

  • Chi soffre di insonnia o ha disturbi del sonno;
  • Persone che soffrono di tachicardia e nervosismo;
  • Donne in fase di gravidanza e allattamento;
  • Problematiche legate al ritmo cardiaco;
  • Ipertensione arteriosa.

Che non presenta queste patologie, potrà regolarmente tentare di inserire il tè rosso nella propria abitudine alimentare, purché non venga usato da solo. Deve essere un buon alleato di una dieta, e così potrà apprezzare le qualità di bevanda disintossicante. Ma se pensi di usarlo come sostituto di un pasto principale, la risposta è categorica: lascia stare!

Tags
Mostra di più

Alessandra Battistini

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli simili

Back to top button