Pelle

“Maskne”: scopri di più sull’acne causata dalla mascherina

Secondo uno studio è una delle principali cause dell'uso della mascherina, ma non l'unico.

La chiamano Maskne, ma altro non è che l‘acne da mascherina. Si tratta di una problematica che si presenta sul volto di moltissime persone a causa di questa nuova abitudine che si è resa necessaria per evitare i contagi da Covid-19. Proteggere il nostro naso e la bocca può anche causare la comparsa di una reazione allergica, così come è stato spiegato in primo luogo dai dermatologi anglosassoni.

Ovviamente in base alle indagini e ricerche fatte dai dermatologi del Regno Unito sono gli operatori sanitari ad essere i più colpiti, poiché si trovano a usare le mascherine per più ore al giorno. In particolare sono le protezioni FFP2 e FFP3 (proprio per uso medico) che aumentano il rischio di segni e imperfezioni sulla pelle del viso. Il motivo? L’eccessiva umidità che si crea e l’attrito con la cute. Vediamo insieme quali sono le cause legate alla comparsa di queste eruzioni cutanee.

Maskne e cause correlate

A svelare quali sono i sintomi legati a tutte quelle persone che portano le mascherine per molte ore al giorno è stato uno studio che è pubblicato dal Journal of American Academy of Dermatology. Si parla comunemente di:

  • Brufoli;
  • Irritazioni all’altezza di naso e guance;
  • Prurito;
  • Pelle secca;
  • Eritema;
  • Gonfiore.

Lo sfregamento della mascherina aderente sulla pelle del nostro volto, che ovviamente tende a sudare con l’uso della protezione, causa questi fattori che aumentano anche la formazione di acne. Avviene attraverso un processo che è identico a quello legato all’utilizzo di abiti o intimo stretto, che comporta così la formazione di punti neri. Nel momento in cui i nostri pori si chiudono e il sudore fatica a uscire si crea un’infiammazione acuta della pelle e ne consegue un’eruzione pruriginosa. Il consiglio è quello di lavare attentamente la parte del volto interessata, e utilizzare eventuali creme a base di cortisone. Ovviamente solo su consiglio medico!

Si può curare o prevenire tale problema?

La sola cosa da fare è chiedere consiglio a un dermatologo, anche se esistono una serie di consigli utili per abituarsi a prendersi cura della propria pelle:

  1. Lavare il viso in modo delicato con un sapone non invasivo cercando di tamponare la pelle con attenzione in fase di asciugatura;
  2. Usare una crema idratante e non nutriente perché potrebbe anche ostruire i pori;
  3. Pulire sempre la pelle prima di andare a dormire;
  4. Igienizzare la mascherina per eliminare ogni batterio.

Può anche essere utile considerare l’acquisto di una mascherina in tessuto leggero.

Tags

Alessandra Battistini

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.
Back to top button