EsteticaRimediSalute

Eczema: le varie tipologie e le cure dedicate

Parliamo di questa infiammazione della pelle che causa eruzione cutanea.

Facciamo chiarezza in merito al tema dell’eczema, una tipica infiammazione della pelle, che va a causare un’eruzione cutanea accompagnata da arrossamento, piccole vesciche, croste e prurito. Molti ricercatori, provano da tempo a riconoscere quali sono le sue cause, anche se restano ancora poco chiare. E’ certo però che un ruolo fondamentale è giocato da fattori ambientali e genetici.

Esistono diversi tipi di dermatite, che si manifestano con specifiche particolarità, e possono essere riconosciute da occhio esperto. Colpiscono gli adulti, ma anche i bambini, solitamente nei primi mesi di vita: spesso si crea questa infiammazione nella zona della cute che viene a contatto con il pannolino. In alcuni vi è anche una predisposizione genetica al problema, che prevede la manifestazione di diverse allergie.

Ma vediamo da vicino le diverse tipologie per capire le possibili varietà che si possono manifestare.

Le diverse tipologie di eczema

Oltre a capire la varietà di infiammazioni, scopriremo anche da cosa sono causate:

  • Eczema allergico: si verifica dopo il contatto con una sostanza allergenica. Parliamo per esempio di determinati detergenti, del lattice, il nichel o sostanze chimiche;
  • Seborroico: è quello che colpisce il cuoio capelluto, o le parti ricche di ghiandole sebacee. Può anche prevedere l’insorgere di infezioni fungine;
  • Atopico: ha predisposizione genetica e si può sviluppare nei pazienti che hanno patologie di carattere allergico. Per esempio allergie al polline, agli acari o asma;
  • Cronico: in questo caso l’infiammazione è terribilmente pruriginosa e si aggrava per colpa di continui sfregamenti della cute;
  • Disidrosico: colpisce le mani e i piedi con vesciche;
  • Dermatite da stasi: è provocata da problemi legati alla circolazione venosa;

Possono essere previste delle complicazioni, come lo sviluppo di un’infezione cutanea legata al grattarsi. In questo caso solo i farmaci possono ridurre il fastidio e il rischio di incorrere in questo peggioramento.

Quali sono i sintomi e in che modo si cura

Come abbiamo accennato, pur avendo diverse tipologie di eczema, ci sono dei sintomi che restano comuni. Per esempio l’arrossamento cutaneo, che insieme al prurito e al gonfiore sono alla base delle manifestazioni di questo disturbo. Non mancano poi le vesciche, che contengono solitamente liquido. Infine è tipica una profonda secchezza della pelle, che porta alla desquamazione. La cute tende a diventare molto dura e si screpola.

Per trattare questa infiammazione è necessario sottoporsi a rimedi farmacologici (o naturali, che vedremo di seguito) che sono utili alleviare il prurito e portare alla remissione. Troviamo in commercio tantissime creme al cortisone, il cui scopo è quello di contenere il fastidio. E’ bene però chiedere aiuto al dermatologo prima di procedere con l’acquisto, poiché è possibile anche l’assunzione per via orale, ma solo nelle condizioni più gravi. Possono anche essere consigliati antibiotici o antistaminici ed eventuali shampoo con principi attivi antifungini (si usa nel caso della tipologia seborroica).

Esistono dei rimedi naturali?

Anche in questo caso, come avviene per diverse infiammazioni, è possibile affidarsi ad alcuni rimedi naturali che possono essere più validi delle cure farmacologiche. Si tratta però di una reazione che è prettamente personale, poiché ogni trattamento può avere un piglio positivo o negativo su persone diverse. Tra i prodotti naturali da usare per migliorare le condizioni della tua dermatite è bene ricordare:

  • Il burro di Karitè;
  • L’Aloe vera;
  • Il Miele: è ottimo per lenire il rossore e il prurito;
  • Glicerina;
  • Olio vegetale (es: d’oliva e di mandorle).

Per prevenire, per quanto possibile, questa infiammazione è bene tenersi alla larga da sostanze irritanti, e non indossare capi di abbigliamento sintetici. Cerca sempre di preferire la seta, il lino o il cotone, soprattutto se hai pelle molto delicata. E infine, se hai possibilità, cerca di esporti al sole (ovviamente con tutte le precauzioni del caso), poiché è ottimale per contenere i sintomi.

Tags
Mostra di più

Alessandra Battistini

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli simili

Back to top button