News

Dieta dinner cancelling: perdere peso fermando l’invecchiamento

Scopriamo i segreti della dieta che ha trasformato il corpo di Fiorello in poche settimane.

Un metodo molto usato, che sta spopolando tra quegli uomini e quelle donne che non solo vogliono perdere peso ma anche fermare l’invecchiamento. Parliamo della cosiddetta dieta dinner cancelling, che vede come “testimonial” un volto conosciutissimo come quello di Rosario Fiorello. Il popolare conduttore ha infatti confessato di aver ritrovato una perfetta forma fisica con questo regime alimentare che prevede una fase di digiuno ben strutturata. Ma di che programma alimentare parliamo?

A idearla è stato il personal trainer Dieter Grabbe, che pur essendo un ottimo esperto di alimentazione, ha voluto affidarsi anche agli studi di Roy Walford. Fu proprio quest’ultimo a diventare pioniere di ricerche e analisi volte a migliorare la longevità partendo dalla riduzione calorica. Lo scopo del Dinner Cancelling è infatti quello di attivare le molecole heat shock, per permettere alle strutture proteiche del corpo di funzionare al meglio. Vediamo allora in che modo i piccoli periodi di digiuno possano favorire il mantenimento della forma fisica e dei muscoli.

Il funzionamento della dieta Dinner Cancelling

Il limite imposto da questo regime è quello di non mangiare dopo le 17. Ciò prevede l’assunzione di alimenti e ingredienti che siano molto nutrienti sia per il momento della colazione e del pranzo. Mentre dopo l’orario stabilito, quindi nel tardo pomeriggio, bisogna consumare solo liquidi in grande quantità. In questo modo, secondo Grabbe, si diventa parte di un programma che è presentato come una “vacanza” per il nostro organismo. C’è anche chi lo segue solo un paio di volte a settimana, in modo da evitare che intestino, reni e fegato si sovraccarichino. Queste ore di pausa, aiuteranno ad eliminare tutte le sostanze dannose.

Con questo tipo di rinuncia a una cena solida si riesce a contrastare anche l’invecchiamento, perdendo peso in modo lento, ma costante. Vi è poi una variante di 14 giorni di programma, che permettono al digiuno moderato di far perdere 5-6 chili in totale. In queste giornate di digiuno serale è preferibile arrivare a consumare fino a 3 litri di acqua.

Anche il movimento è importante

Pur sapendo che nelle ore disponibili per mangiare è necessario ridurre il consumo di grassi, bisognerà anche considerare l’affiancamento di un buon movimento corporeo. I grassi sono il primario responsabile del nostro sovrappeso, e consumarne troppi, pur non cenando, continua a rappresentare un problema primario.

Per facilitare la disintossicazione, la perdita di peso e anche il ringiovanimento del nostro organismo dobbiamo abituarci a muovere il nostro corpo. Ciò non significa passare ore e ore in palestra! E’ sufficiente fare una bella camminata di almeno 20 minuti per 4 volte durante la settimana per stimolare corpo e metabolismo. In questo modo uniamo un programma capace di pulire il nostro organismo a un’attività fisica moderata, che aumenterà la possibilità di ottenere buoni risultati.

Tags

Alessandra Battistini

Web writer nata e cresciuta a Bologna, tra tortellini e canzoni di Lucio Dalla e Gianni Morandi. Studentessa di Lettere Moderne con la passione per la scrittura.

Articoli simili

Back to top button