Salute

Reumatismi articolari: che cosa sono e come si curano

I reumatismi articolari sono un problema molto diffuso e troppo spesso sottovalutato

I reumatismi articolari sono un problema molto diffuso e troppo spesso sottovalutato, almeno fino a quando non arrivano a causare un dolore molto intenso. Comprendono un ampio gruppo di malattie infiammatorie e degenerative e sono caratterizzati da infiammazioni alle articolazioni, che possono riguardare varie strutture, come i legamenti, i tendini, le ossa e la muscolatura.

Reumatismi articolari: quali conseguenze possono avere

In genere vengono definiti come reumatismi molti diversi sintomi che colpiscono il sistema articolare. In genere i reumatismi sono caratterizzati da dolore, anche intenso, rigidità e riduzione della funzionalità articolare. I reumatismi sono la conseguenza di alcune malattie reumatiche, che possono essere degenerative, come l’artrosi, o infiammatorie come l’artrite. Possono anche derivare da patologie metaboliche, anche ereditarie. I reumatismi articolari possono colpire uomini e donne, di qualsiasi età, anche se i più colpiti sono senza dubbio gli anziani.

Ci sono vari fattori che possono predisporre ai reumatismi articolari, tra questi ci sono malattie autoimmuni, fratture, interventi chirurgici ortopedici, obesità, ecc. Prevenire i reumatismi è complicato, anche perché come detto possono avere cause ereditarie, molte cure poi sono solo sintomatiche e palliative. Nei casi più gravi i reumatismi articolari possono diventare invalidanti e avere quindi un impatto importante sulla qualità della vita di chi ne soffre. Riconoscere i sintomi e imparare a trattarli al meglio è come ovvio di grande importanza.

Reumatismi articolari: come trattarli

La prevenzione in genere quando si parla di salute è sempre l’approccio migliore, ma nel caso dei reumatismi articolari è piuttosto limitata. L’insorgenza di questo problema dipende infatti in gran parte dalla predisposizione genetica. Senza dubbio uno stile di vita sano e attivo può prevenire l’insorgere e l’aggravarsi del problema. Mantenere un peso normale e una buona efficienza muscolo-scheletrica è assolutamente fondamentale, così come tenere sempre sotto controllo eventuali patologie infiammatorie (in particolare se ne abbiamo casi in famiglia).

Per raggiungere l’obbiettivo è importante dedicarsi ad un’attività motoria, seguire una dieta bilanciata e ai primi sintomi, ottenere una diagnosi precoce. Il trattamento dei reumatismi articolari prevede esercizi, fisioterapia e in alcuni casi anche interventi chirurgici. Senza dubbio uno degli approcci più semplici e al contempo efficaci è quello di usare degli antinfiammatori in gel.

I dolori causati da reumatismi articolari possono essere trattati efficacemente con TRAULEN 4% GEL, un rimedio che va a ridurre l’infiammazione di natura traumatica e reumatica, dando sollievo ai dolori articolari e muscolari, siano essi acuti o cronici.

Un antinfiammatorio gel come Traulen si rivela efficace per il trattamento dei fenomeni dolorosi localizzati, dovuti a reumatismi infiammatori, degenerativi, dismetabolici ed extra articolari e anche per trattare traumi muscolari, articolari o a tendini e legamenti.

Come si può leggere sul sito della Fondazione Veronesi, fondazioneveronesi.it sono più di cinque milioni gli italiani che soffrono di una delle diverse malattie reumatiche esistenti, stimate in circa 150. Il vizio del fumo e una cattiva alimentazione sono fra i fattori di rischio maggiori, ma uno stile di vita più sano non può comunque assicurare di non dover mai affrontare queste problematiche nel corso della propria vita. Per fortuna esistono validi approcci farmacologici, quantomeno per il trattamento localizzato del dolore.

Tags

Articoli simili

Back to top button