Salute

Quale crema per emorroidi utilizzare per alleviare i sintomi? Alcuni consigli

Quale crema per emorroidi utilizzare per alleviare la sgradevole sintomatologia? La patologia emorroidaria è un disturbo piuttosto diffuso. Utilizzare una crema antiemorroidaria può contribuire a ridurre dolore, gonfiore e prurito. Vediamo come scegliere e utilizzare questo prodotto, a integrazione di una terapia medica specifica e di uno stile di vita sano.

Emorroidi infiammate e doloranti: quali sintomi?

Le emorroidi sono cuscinetti di tessuto vascolare naturalmente presenti nel canale anale. Esse diventano patologiche quando sono gonfie o infiammate, dando luogo alla malattia emorroidaria. ecco alcuni sintomi:

  • Prurito anale;
  • Dolore;
  • Gonfiore;
  • Congestione (aumento della quantità di sangue);
  • Prolasso (fuoriuscita dei cuscinetti emorroidari dalla loro sede nel canale anale);
  • Sanguinamento: perdita di sangue rosso vivo al momento dell’evacuazione e subito dopo;
  • Sensazione di pesantezza e fastidio anale.

Crema antiemorroidaria: come sceglierla e cosa valutare

Quale crema per emorroidi utilizzare in fase iniziale? Se la patologia emorroidaria è lieve e in fase incipiente, la crema antiemorroidaria agirà sui sintomi, contribuendo ad alleviare il fastidio che ci affligge. La crema rettale a uso topico andrà applicata localmente, cioè direttamente sulla zona anale e perianale interessata dal disturbo. Il prodotto favorirà la remissione della sintomatologia, specie in fase acuta.

Scegliamo un prodotto come Proctosoll che combini tre azioni principali:

  • Azione anestetica locale per ridurre dolore e prurigine;
  • Azione antinfiammatoria e antipruriginosa per mitigare dolore, gonfiore e prurito;
  • Azione anticoagulante per contrastare e prevenire la formazione di coaguli di sangue.

Sarà nostra premura seguire uno stile di vita sano per combattere cattiva circolazione, stipsi e diarrea, tre fattori predisponenti la malattia. Quali accorgimenti seguire?

  • Inseriamo frutta e ortaggi freschi nella nostra alimentazione, per agevolare il transito intestinale e favorire l’espulsione delle feci.
  • Beviamo acqua, almeno 1, 5 litri al giorno. In questo modo contribuiremo a rendere elastica la nostra pelle, contrastando l’irritazione locale e favorendo l’eliminazione di feci morbide.
  • Svolgiamo una moderata e regolare attività fisica. In questo modo contrasteremo la sedentarietà e promuoveremo la circolazione sanguigna e stimoleremo l’attività intestinale. Evitiamo perciò la sedentarietà, che potrebbe peggiorare la nostra situazione locale.
  • Curiamo la nostra igiene intima. Pratichiamo bagni derivativiper mitigare il fastidio. Utilizziamo detergenti delicati, diluendoli in acqua. Asciughiamoci tamponando delicatamente la zona ano- rettale con un panno morbido, senza strofinare.

Se desideriamo ulteriori indicazioni, rivolgiamoci al nostro medico di fiducia. Dopo un consulto generale, se necessario potremo sottoporci a una visita specialistica.

Tags
Mostra di più

Articoli simili

Back to top button