News

HONcode e le linee guida proposte dalla Health On the Net Foundation

Il nome HONcode, Healt On the Net code, indica una serie di linee guida proposte dalla Health On the Net Foundation

Il nome HONcode, Healt On the Net code, indica una serie di linee guida proposte dalla Health On the Net Foundation ai siti web che affrontano tematiche di divulgazione medica.

Sono sempre più le persone che si rivolgono ad internet in cerca di informazioni mediche o anche solo per approfondire le proprie conoscenze in materia di salute e benessere.

Se fino a poco fa le informazioni mediche venivano considerate di nicchia e poco appetibili, oggi sono molti i siti internet che scelgono di affrontare problematiche di salute analizzandole sotto diversi aspetti e riuscendo ad avere anche un ottimo riscontro di pubblico. Molti ma, purtroppo, non tutti egualmente attendibili. Se i professionisti del settore possono avvalersi di siti all’avanguardia ed a loro dedicati come Gipo, chi tutela gli utenti comuni?

Come riconoscere un contenuto attendibile da uno senza alcun fondamento scientifico? Le regole da seguire ci arrivano dalla “Healt on the Net Foundation” che da molti anni cerca proprio di contrastare i pericoli derivanti dalla cattiva informazione medica online.

Sapevi che i siti che rispettano gli otto principi della Healt on the Net Foundation sono gli unici a poter esporre il simbolo HONcode?

La Health On the Net Foundation

La Health On the Net Foundation è un’organizzazione non governativa di recente formazione. È infatti sorta nel 1995 grazie ad un gruppo di esperti di telemedicina che si incontrò a Ginevra durante una conferenza sull’uso di internet. Medici, ricercatori, esponenti dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e della National Library of Medicine, dopo attente valutazioni, stabilirono una linea guida da proporre a chiunque intendesse pubblicare siti a tematica medico-scientifica.

Per linea guida si intende un insieme di indicazioni atte a stabilire un elevato standard di qualità del materiale proposto nelle pagine web di divulgazione scientifica.

L’obiettivo è piuttosto ambizioso: garantire a chi fruisce di questi siti un certo livello di affidabilità e di imparzialità delle informazioni pubblicate.

Ma non solo! L’organizzazione Health On the Net da anni si batte affinché venga fatto un uso consapevole ed etico di tali siti, cercando di evitare per quanto possibile che le informazioni mediche vengano utilizzate in modo improprio da utenti non medici a scopo di autodiagnosi o auto-cura.

Spesso chi cerca informazioni mediche aggiornate o, magari, l’ultima scoperta di una particolare ricerca scientifica, si rivolge a siti stranieri. Forse non tutti sanno che anche in Italia sono stati certificati HONcode non pochi siti come, ad esempio, quello del Niguarda Ca’ Granda; quelli di alcuni portali medici ed infermieristici come Medici Italia e The Daily Nurse ed anche importanti associazioni come quella per la lotta alla Sclerosi multipla.

I Principi HonCode

Vediamo insieme i principi della linea guida necessari per ricevere la certificazione HONcode:

  1. Ogni informazione medica dovrà essere scritta da esperti dell’area medica e da professionisti qualificati. Qualora ciò non avvenisse, dovrà essere esplicitamente indicato.
  2. Le informazioni trattate non dovranno mai essere considerate un sostituto alle direttive del medico curante.
  3. Tutte le informazioni personali riguardanti i pazienti ed i visitatori di un sito medico, compresa l’identità, sono da ritenersi confidenziali e la privacy va adeguatamente protetta.
  4. La provenienza delle informazioni diffuse deve essere accompagnata da referenze esplicite. Vanno indicati anche gli eventuali links verso i dati e lLa data dell’ultimo aggiornamento.
  5. Si dovranno fornire prove adeguati ad ogni affermazione relativa al beneficio o ai miglioramenti indotti da un trattamento, da un prodotto o da un servizio commerciale.
  6. Le informazioni mediche dovranno essere divulgate in modo preciso ed esposte in modo chiaro. Si dovrà anche fornire un indirizzo e-mail di riferimento.
  7. Dovrà essere chiaramente indicato il patrocinio del sito.
  8. Il sito deve dichiarare quando la pubblicità è una fonte di sovvenzione. Per estrema chiarezza i responsabili del sito forniranno una breve descrizione dell’accordo pubblicitario sottoscritto.

La certificazione ha la durata di due anni, e viene spesso controllata dalla Honcode Foundation.

Articoli simili

Guarda anche
Close
Back to top button